Senza categoria

Rolex submariner usato

Quando si acquista un orologio Rolex usato dal mercato degli orologi usati, è importante verificare che tutti i suoi componenti siano in buone condizioni. Nel post di oggi, ci concentreremo sulla corona di questo fantastico orologio. In particolare, analizzeremo i diversi tipi di corone che si possono trovare su un orologio Rolex e su www.pasinigioielli.com/orologi-usati/rolex-usato.html quali sono i controlli necessari per garantirne il corretto funzionamento.Gli orologi Rolex di seconda mano hanno una corona avvitata, che conferisce all’ orologio una tenuta molto alta. Pertanto, è importante verificare sempre che la corona sia avvitata correttamente e che non vi sia gioco una volta avvitata.

Corona Triplock: triplo sistema ermetico, appositamente progettato per gli orologi subacquei. È il tipo di corona utilizzato nei modelli Submariner, Sea-Dweller, Yacht-Master, Daytona e GMT-II.

Doppio blocco corona: sistema di doppia tenuta grazie a 2 zone sigillate, una all’ interno del tubo corona e l’ altra all’ interno della corona stessa. Giorno-Data, Datejust, Explorer I, Explorer II, GMT (e alcuni modelli Oyster) utilizzano questo tipo di corona.

Tutte le corone sono incise con il logo Rolex, ma possiamo anche apprezzare alcune marche (situate sotto il logo) che ci informeranno sul tipo di corona e sul materiale utilizzato per la realizzazione dell’ orologio. Ecco le differenze: (Vedere immagine allegata)

NOTA: Quando si fa riferimento al logo Rolex, ci riferiamo solo alla tipica corona a 5 punti.

COSA DOVREI CONTROLLARE?

Per verificare che la corona di un orologio Rolex usato sia in buone condizioni, ci sono alcuni aspetti da considerare. Questi sono i controlli principali.

1. – Come abbiamo già detto, è necessario verificare che, una volta avvitata, la corona non abbia gioco.

2. – Verificare che non presentino colpi o graffi di rilievo, il che può suggerire che la corona non sia in buone condizioni.

Controllare che sia possibile regolare correttamente l’ ora e la data ruotando la corona.

4. – Se l’ orologio è dotato di vapore all’ interno, una delle possibili cause potrebbe essere il cattivo stato della corona. In altre parole, la corona non mantiene più una buona tenuta.

Rolex Submariner, il Sub reale
Oggi parliamo del Rolex Submariner, forse l’ orologio più copiato di tutti i tempi; pochissimi visionari avrebbero potuto prevedere l’ incredibile gamma e il destino di questo nuovo modello del 1953, il Rolex Submariner. Inizialmente, si concentrava su sportivi e professionisti estremi in attività ad alto rischio, poiché non corrispondeva affatto agli standard di eleganza e distinzione dell’ epoca.

Il Rolex Submariner non è stato il primo orologio subacqueo – questo è attribuito a Blancpain Fifty Fathoms per alcuni mesi – ma il Submariner è stato abbagliato dalla sua maggiore resistenza alle profondità, dovuta alla corona a vite per la quale Rolex aveva già il brevetto. Cinquanta Fathoms rimane comunque un pezzo molto apprezzato dagli intenditori, ancora oggi in produzione.
Il sub per eccellenza

Il Rolex Submariner è l’ orologio da polso sommergibile con lunetta girevole creato da Rolex nel 1953. Grazie a questo orologio, oggi chiamiamo tutti gli orologi di questo genere con il termine “Sub”. Conosciuto per la sua resistenza all’ acqua e alla corrosione, inizialmente garantito impermeabile a 100 metri, che ben presto superò i 200 e 300 metri, fu presentato al pubblico nel 1954 alla Foire de Bale di Basilea. Originariamente il primo modello Rolex Submariner in produzione era il 6200, ma i modelli presentati a quella fiera erano il 6204 e il 6205, praticamente identici, equipaggiati con il calibro A260. Avevano aghi dritti e poca differenza tra loro: mentre la 6204 non aveva il distintivo Submariner sul quadrante, la 6205 lo aveva sotto il pignone centrale. Non avevano il cartellino cattedrale o il simbolo di concessione sull’ indicatore orario – è così chiamato per la somiglianza con il logo del marchio tedesco – qualcosa di strettamente legato al Rolex Submariner per tutta la sua vita, caratteristica di tutti i modelli successivi.

Evoluzione del Rolex Submariner

L’ evoluzione del Rolex Submariner è stata costante. Precursore della denominazione “orologio professionale”, gode di un solido prestigio basato sulle successive innovazioni che lo hanno reso uno strumento totalmente ermetico.

Già nel 1955 si osservano le prime evoluzioni di questo modello, poiché da allora potrebbero garantire l’ impermeabilità a 200 metri di profondità, nascono gli aghi mercedes e una lunetta con i primi 15 minuti incisi, che hanno contribuito ad una ottica sportiva e speciale; inoltre, che l’ incisione nella lunetta ha un’ importanza vitale nell’ immersione permette al subacqueo di coordinare il triangolo della lunetta con l’ ago della lunetta.

Nel 1956 vengono presentati i modelli Rolex Submariner 6536 e 6538, equipaggiati con il calibro 1030 nelle loro prime versioni, con lo sfondo arrotondato del tipo Bubble Back, noto anche come James Bond, in quanto utilizzato dal più famoso agente segreto della storia del cinema: Bond, James Bond… L’ agente ha trovato nel Rolex Submariner il compagno perfetto nelle sue avventure subacquee in film come Licence to Kill e Dr. Bond. No.

Nel 1958 compare il Cronometro Superlativo Certificato Ufficialmente e nascono i modelli 5508 e 5510. Il modello 5510 è fabbricato fino al 1962 e compare come versione modificata del 6538.

Nel 1959 furono apportate importanti modifiche estetiche, in particolare gli sbalzi di protezione della corona. Il Rolex Submariner conferma così il suo carattere sportivo e diventa un punto di riferimento nel settore dell’ orologeria passando da 36 a 40 millimetri.

Nel 1960 nacque il 5512, il primo orologio moderno della saga Submariner con un cronometro di serie, dotato dei calibri 1530 e 1570, con quadrante recante le iscrizioni e gli indicatori in bianco. Comprende la corona oversize da 8 mm, creando una vera e propria innovazione e diventando il prototipo del futuro Triplock a tre punti, insieme ai protettori della corona. Questo modello è rimasto in produzione fino al 1977. La grande corona è stata introdotta per un facile utilizzo con i guanti.

rolex2

Nel 1962 la 5508 fu sostituita dal Rolex Submariner 5513; tuttavia la 5513, pur avendo gli stessi calibri 1530 e 1570 del modello 5512, non ottenne il certificato di cronometro. Questo modello è rimasto in produzione fino al 1985. C’ è anche una variante dei modelli 5512 e 5513 che si chiamava Rolex Submariner Tropicale; è una versione meno riconosciuta e piuttosto rara, difficile da trovare e antieconomica, in cui il quadrante non è nero ma marrone, oltre ad avere le iscrizioni in oro.

Nel 1965 nacque il 1680, il primo Sottomariniere con la funzione Data e un cristallo più sottile che permetteva di incorporare il famoso obiettivo Ciclope per facilitare la lettura della data. Equipaggiato con i calibri 1570 e 1575, è l’ orologio che diventa la pietra angolare del marchio e continuerà più a lungo in produzione, essendo uno dei più apprezzati dai collezionisti. Il 1680 comprende una versione più particolare, creata solo per il mercato nordamericano, e che incorpora l’ iscrizione rossa Submariner nel quadrante tra il 1969 e il 1975. Non ha un numero di serie specifico e si riferisce solo all’ iscrizione 1680. E’ stato realizzato esclusivamente in acciaio e le caratteristiche utilizzate nei suoi quadranti sono più fini di quelle dei normali modelli 1680.

Nel 1969 fu lanciata la prima versione con calendario e una versione oro. Nel 1979 è stato presentato il primo orologio con vetro piano ed è garantita una tenuta stagna fino a 300 metri. Nel 1983 fu commercializzata la prima versione in acciaio e oro.
Oggetto di culto

I pezzi antichi sono molto apprezzati dai collezionisti di orologi, mettendo in evidenza i modelli 6200/5510,6204/6205,6538/6536,5512/5513 e 5517/1680, per i quali i prezzi sono pagati seguendo scale diverse, ed è che parlare del prezzo di un Rolex antico è una cosa abbastanza relativa.

Il Rolex Submariner ha un modello di transizione che ha avuto luogo tra il 1986 e il 1989; è il 16800 che, con il calibro 3035, è la prima variante di un Submariner con vetro zaffiro e sfera di sicurezza.